E’ possibile disintossicarsi dalla Dipendenza Tecnologica? Scopri la nostra terapia

Dipendenza da tecnologia

La tecnologia di Internet coinvolge tutto il mondo attuale. Siamo passati da poco più di un miliardo di utenti nel 2005 a quasi 4 miliardi nel 2019. Il 51% della popolazione mondiale accede a Internet; di questi, il 69% sono giovani tra i 15 e i 24 anni. Globalmente il 55% della popolazione maschile utilizza Internet, rispetto al 48% della popolazione femminile.

Ad oggi Internet, social network e devices hanno trasformato le nostre vite, divenendo strumenti di uso comune. La Rete, seppur con potenzialità in continua evoluzione, come ogni fenomeno presenta aspetti positivi e facilitanti (nella nostra socializzazione, nel tempo libero, nel lavoro) e allo stesso tempo, elementi negativi e fattori di rischio.

Come individuiamo un paziente a rischio

  • Negli utenti a rischio si parte da una curiosità che diventa smodata e morbosa verso devices e social network; sfocia in un attaccamento sempre maggiore che può indurre ad una fase di abuso, in cui viene invalidata e impoverita la quotidianità
  • Il Dipendente da Internet non frequenta la Rete per necessità o svago, ma per rispondere a un impulso incoercibile e reiterato (Craving) che lo spinge alla totale perdita di controllo, tanto da mettere in atto un comportamento patologico.

Definiamo internet-dipendenti coloro i quali soddisfano 4 o più dei seguenti criteri nel corso di 12 mesi:

  • Essere mentalmente assorbito da Internet
  • Necessità di usare Internet più a lungo per sentirsi soddisfatto
  • Essere incapace di controllare il proprio utilizzo della rete
  • Sentirsi inquieto o irritabile mentre si tenta di ridurre o interrompere l’utilizzo
  • Usare Internet come mezzo per fuggire dai problemi o per alleviare il senso di abbandono, impotenza, colpa, ansia o depressione
  • Mentire a familiari o amici per nascondere il proprio grado di interesse per la rete
  • Avere messo a repentaglio o aver rischiato di perdere una relazione significativa o opportunità di studio e di lavoro a causa di Internet
  • Tornare in rete dopo aver speso grandi somme di denaro per i collegamenti
  • Ritiro sociale quando si è off-line (aumento di depressione e ansia)
  • Rimanere collegati più a lungo di quanto si era programmato.

Continua a leggere

Stai vivendo
un momento di difficoltà?

Contattami
Prenota una consulenza