Dependence: dipendenza fisica e chimica. L’organismo ha fortemente bisogno di una specifica sostanza per funzionare e quindi la richiede.

Addiction: dipendenza psicologica da una sostanza o da un oggetto. Tale stato spinge la persona alla ricerca dell’oggetto stesso, senza il quale l’esistenza sembra priva di significato.

Dal latino “addictus”: schiavo che non poteva pagare i debiti e la cui condizione durava fino all’estinzione del debito. 

Zero suspence. Arriviamo subito al punto e senza mezzi termini: la Cannabis crea dipendenza (both dependence and addiction). 

Andiamo ora a scoprirne tipologie, meccanismi d’azione e verità.

Categoria: ALLUCINOGENO

Con il termine “Cannabis” si comprendono tutte le sostanze psicoattive che si ottengono dalle infiorescenze femminili della Cannabis sativa, pianta originaria dell’Asia centrale. Il termine comprende svariati metaboliti fra cui il tetraidrocannabinolo (THC),  il cannabidiolo (CBD) e il cannabinolo (CBN).

Diverse le tipologie di fito-cannabinoidi presenti, tra cui le annoverate Hashish (resina delle infiorescenze) e Marijuana (prevalentemente foglie e fiori essiccati) e la dipendenza da essi è ormai estremamente comune. Hashish e Marijuana hanno un meccanismo d’intossicazione che si caratterizza per senso di euforia e di benessere, seguito da disinibizione, aumento dell’appetito e dell’attività sessuale, alterazione delle prestazioni cognitive e psicomotorie. In che modo realizzano ciò? Attivando i recettori presenti nel nostro sistema endo-cannabinoide, fondamentale per il normale funzionamento dell’organismo in quanto presiede a funzioni quali la regolazione dell’appetito, funzioni endocrine, percezione del dolore e della gratificazione, controllo motorio, modulazione immunitaria, funzioni sessuali, sviluppo cerebrale, funzioni cognitive superiori (memoria, attenzione e apprendimento), etc. Una perturbazione chimica di questo sistema, ad esempio attraverso l’utilizzo di fito-cannabinoidi, influisce fortemente e a più livelli, su di esso, spesso con esito nefasto.

Effetti

Tra gli effetti acuti si ritrovano: ansia, disforia, panico, paranoia e compromissione cognitiva (la memoria a breve termine è compromessa e le associazioni mentali sono allentate). La cannabis produce inoltre effetti sul controllo muscolare, sul tempo di reazione e sulla capacità di portare a termine compiti semplici e complessi. In questo gioca un ruolo principe la “disinibizione” che comporta un’eccessiva disinvoltura e la sottovalutazione dei rischi (ecco perché, ad esempio, sussiste il pericolo di aumento di incidenti se una persona intossicata guida un veicolo).
L’utilizzo ingente e continuativo di cannabis può inoltre influenzare l’esordio o la complicazione di sintomi tipici del disturbo depressivo (distimia) e contribuire all’esordio di episodi psicotici acuti. L’uso regolare raddoppia il rischio di sviluppare una psicosi di tipo schizofrenico. Tale rischio si raddoppia ulteriormente in caso di familiarità a psicosi.
L’uso di cannabis anticipa l’emergenza di sintomi psicotici in soggetti predisposti in rapporto alla frequenza dell’uso, alla potenza delle preparazioni e alla precocità dell’esposizione.

Dipendenza

L’abuso di cannabis conduce ad una dipendenza fisica e psicologica, con perdita di contatto con la realtà ed auto negazione. Lo sviluppo della dipendenza è caratterizzato dall’incapacità  del soggetto di interrompere o controllare l’uso nonostante la consapevolezza degli effetti negativi derivanti da essa e il desiderio di smettere. La scarsa considerazione del problema deriva spesso dalla diffusa sottovalutazione della sua pericolosità.
Spesso la dipendenza si struttura in persone che hanno inizialmente fatto un uso regolare di tali sostanze per far fronte a problemi di umore, sonno o altri problemi fisiologici e psicologici, ma anche in persone che si sono avvicinate facendone un utilizzo ludico/sociale.
I soggetti con dipendenza sviluppano assuefazione ai cannabinoidi: il desiderio di essi risulta persistente ed è presente il bisogno di assumerne quantitativi sempre maggiori e/o per un periodo sempre più lungo.

Astinenza

Il DSM-V  codifica in modo chiaro l’entità sintomatologica della dipendenza da cannabinoidi caratterizzata da una crisi di astinenza con presenza di:

  • craving (forte desiderio di consumare la sostanza)
  • irritabilità
  • ansia
  • nervosismo
  • irrequietezza
  • disturbi del sonno
  • rabbia e/o aggressività
  • umore depresso
  • anoressia e perdita di peso
  • altri sintomi fisici quali dolori addominali, sudorazione, brividi, etc.

Nell’astinenza da cannabis i sintomi fisici sono meno intensi rispetto a quelli dell’astinenza da alcol e da eroina, ma non il craving. Tipicamente tale sintomatologia si verifica 1 o 2 giorni dopo la cessazione di uso ingente e può durare 1 o 2 settimane.

Il malessere vissuto ha un forte ruolo motivazionale nel perseguire il consumo di cannabis e diviene spesso ostacolo al percorso di disintossicazione.

Disintossicazione

Il primo passo per affrontare le difficoltà della disintossicazione è senza dubbio la consapevolezza di avere una dipendenza e di aver bisogno di aiuto, di un aiuto professionale , mirato, multidisciplinare e a medio/lungo termine. Consapevolezza, motivazione, costanza e collaborazione sono prerequisiti fondamentali al buon esito della cura e quindi alla riuscita del mantenimento dell’astinenza. 

Un valido supporto psicoterapico volto all’indagine delle motivazioni scatenanti, un supporto riabilitativo volto alla ricerca di strategie di gestione differenti dall’uso, valutare un supporto farmacologico per la gestione della sintomatologia astinenziale ed il coinvolgimento del nucleo di appartenenza se necessario, giocano un ruolo fondamentale per la riuscita del trattamento. Come ogni sfida, anche quella verso la dipendenza da Cannabis riesce al meglio se si attiva un gioco di squadra mirato, con una squadra valida, professionale, priva di giudizio che cammina con te per raggiungere i tuoi obiettivi.

Scarica il nostro pdf con i 5 consigli utili per gestire l’ansia al meglio e sappi che in caso di difficoltà i nostri professionisti sono pronti ad aiutarti in ogni momento!

Continua a leggere