Il nostro approccio grazie ai percorsi di riabilitazione

A chi ci rivolgiamo? 

Giovani adulti e adulti (18-60 anni) con problematiche di salute mentale, dipendenze e altre problematiche significative e impattanti sulla qualità di vita dell’individuo.

Come si svolge il percorso di cura? 

Gli step di presa in carico e trattamento

1.

PRIMO INCONTRO E PRESA IN CARICO

METODO DIPENDESSE DA ME
Nel primo incontro si incontra il Case Manager è un colloquio conoscitivo in cui si accolgono i bisogni e la richiesta di cura approfondendo le aspettative del paziente rispetto al percorso terapeutico e in parallelo si indagano eventuali percorsi precedenti e i loro punti di forza e punti di debolezza.

Il primo incontro solitamente dura 40 minuti e può essere svolto con il diretto interessato oppure con un amico/parente, qualora la finalità sia di avere maggiori informazioni e orientarsi in merito alla possibilità di intraprendere un percorso di cura. Le domande sono specifiche sulla base di ciò che viene portato dalla persona. Durante questo incontro verranno poi programmati i successivi step di valutazione.

2.

LA STORIA DEL PAZIENTE

METODO DIPENDESSE DA ME

Il processo di valutazione prevede tre incontri che consistono in un colloquio di raccolta anamnestica con il TeRP, un colloquio di somministrazione testistica e psicodiagnostica con lo Psicologo e un colloquio di valutazione funzionale condotto dal Medico Psichiatra.

Al termine dei colloqui di valutazione l’equipe si riunisce per effettuare la stesura degli obiettivi riabilitativi personalizzati sul singolo paziente a cui segue il colloquio di restituzione in presenza del Case Manager e dell’operatore individuato dall’equipe come punto di riferimento. Questa fase ha una durata complessiva di 14 giorni.

3.

PROGRAMMA TERAPEUTICO

METODO DIPENDESSE DA ME

Si restituisce al paziente ciò che è emerso durante la fase di valutazione e si condividono gli obiettivi riabilitativi ipotizzati. Il parere della Persona che dovrà riceve il trattamento è sempre prioritario, poichè la Persona è sempre l’unica protagonista del proprio percorso di cura.

Il coinvolgimento attivo del paziente attraverso la condivisione delle scelte terapeutiche è parte fondamentale per la costruzione di una alleanza terapeutica basata sulla fiducia reciproca ed è la base dell’impronta che diamo a tutto il lavoro clinico.

4.

INIZIO PERCORSO TERAPEUTICO

METODO DIPENDESSE DA ME

A fronte degli obiettivi stabiliti con il paziente, l’equipe decide quali tecniche, strategie e tipologia di interventi utilizzare per il suo raggiungimento. Le strategie cambiano in base al paziente, alla sua patologia, all’obiettivo. Tutti gli interventi sono “cuciti” sulla persona richiedente aiuto.

Le tempistiche variano a seconda dell’intensità degli interventi riabilitativi, ma vengono sempre condivise con il paziente e rispettate in modo da tener alta la motivazione e la spinta al cambiamento.

L’impegno terapeutico, riabilitativo e risocializzante non s’intende esclusivamente rivolto al “compenso psichico”, ma mira all’integrazione totale della persona nel contesto sociale di appartenenza a partire dalla riorganizzazione e dal potenziamento delle sue capacità, ad ammortizzare l’impatto che le patologie hanno sulla totalità della persona. A livello sociale il progetto terapeutico è orientato alla creazione ed al mantenimento di una rete collaborativa con l’esterno: famiglia, amici, contesto sociale di appartenenza, associazioni, lavoro, ecc. al fine di riappropriarsi del proprio ruolo in un contesto di vita attiva e soddisfacente.

5.

CONTROLLO PERIODICO DEI RISULTATI

METODO DIPENDESSE DA ME

Durante il trattamento vengono svolte delle verifiche periodiche per controllare che il processo riabilitativo si stia svolgendo in modo coerente e nella direzione dell’obiettivo.

In corso d’opera si può decidere con il paziente di cambiare le strategie e gli interventi scelti o l’obiettivo da raggiungere qualora se ne ravvisi la necessità.

6.

FOLLOW UP

METODO DIPENDESSE DA ME

Il follow up è un momento strategico in cui si verifica:

  • come stanno andando le cose
  • il mantenimento dei risultati
  • se sono emerse ulteriori criticità sulle quali intervenire 

L’esito finale viene delineato sulla valutazione dell’intervento riabilitativo in termini di impatto sugli esiti intesi non solo come raggiungimento degli obiettivi preposti e condivisi, ma anche come incremento del successo e della soddisfazione della persona.

7.

DIMISSIONI

METODO DIPENDESSE DA ME

La conclusione di un percorso di cura è sempre individualizzata, a seconda della domanda, della disponibilità del soggetto ad approfondire determinate dinamiche, dei tempi concordati e di eventuali resistenze messe in atto; l’obiettivo generale è la diminuzione della sofferenza, il miglioramento della qualità di vita dell’individuo e del benessere percepito.

Nei casi in cui si condivida che gli obiettivi del progetto siano stati raggiunti, è per noi fondamentale concordare la conclusione, in una dinamica di verbalizzazione e dialettizzazione in cui siano chiari tempi e modalità e in cui possano essere espressi vissuti ed emozioni associate alla conclusione del proprio percorso.

Stai vivendo
un momento di difficoltà?

Prenota il primo colloquio