Parlare di Amore Sano al giorno d’oggi in cui tutto sembra essere legittimato, accolto, compreso, giustificato, validato, è un’impresa che appare davvero molto difficoltosa.

Il primo quesito che non possiamo fare a meno di porci è: cosa rende realmente un amore “sano”? O meglio, come si può definire un amore “sano”? Quali sono le caratteristiche che lo rendono tale?

Dal nostro punto di vista, parlare di Amore Sano è accompagnare la persona a comprendere quale possa essere la linea di demarcazione che rende una relazione d’amore equilibrata e volta alla crescita del benessere emotivo reciproco piuttosto che un amore patologico, con caratteristiche distruttive, di dipendenza, sofferenza, frustrazione, umiliazione, distruzione, logorio, etc.

Significa anche dare ulteriore forza a chi già ce la sta mettendo tutta per viverlo ed anche a chi, magari senza nemmeno troppo sforzo, sta percorrendo la strada di questo Amore.

Un Amore Sano non accade dal nulla, ma viene costruito istante per istante con impegno, costanza, caparbietà, adattamento e gran forza emotiva. Un amore Sano non nasce oggi e permane per sempre, ma appartiene ad una dimensione interpersonale che per sua natura è in costante mutamento e dove la relazione stessa tra componenti della coppia va minuziosamente regolata. Una gran fatica emotiva capace di compensare donando enormi soddisfazioni.

Inoltre, un Amore Sano ha ben poco a che vedere con gli stereotipi con cui viene banalizzato l’amore romantico delle favole: non può esistere il “vissero tutti felici e contenti” perché la felicità non è mai data o raggiunta una volta per tutte, ma continuamente cercata, costruita e rimodellata; in costante mutamento. Insieme.

In tutte le coppie ci sono delle responsabilità: se qualcosa non funziona tra due persone il problema è di entrambe ed entrambe hanno parte della soluzione nelle loro mani. Non necessariamente in proporzioni uguali, chiaro. Di conseguenza non bisogna sentirsi completamente responsabili di tutto o non ammettere nessun errore. La questione è piuttosto trovare un equilibrio nei compromessi che ciascuno compie e può compiere. Una coppia con i giusti strumenti sa come ripartire le responsabilità in modo che i punti di forza di ciascuno risplendano. Ed ecco quindi svelato uno dei punti cardine per la costruzione di un Amore Sano: Equità, dove le necessità di uno, libere di emergere, non impediscono la realizzazione di quelle dell’altro.

Quali altre caratteristiche danno forza a questo Amore? Vediamo alcune.

  • Rispetto reciproco: non solo della persona che abbiamo scelto, ma anche delle regole tacite alla base della relazione, e ogni relazione ha le proprie. Se tali regole vengono rispettate da entrambe le persone la relazione accresce in modo efficace. Al decadere del rispetto invece, con molta probabilità, l’equilibrio verrà meno e con lui, a cascata, cederà pian piano tutto il resto.
  • Libertà: intesa come libertà di espressione individuale e di coppia. Libertà di portare ed accrescere ognuno la propria individualità all’interno ed all’esterno della coppia, così come la possibilità che la coppia si dà di vivere liberamente il proprio Amore.
  • Reciprocità e condivisione: basate sul desiderio di vivere insieme all’altra persona esperienze arricchenti e positive.
  • Fiducia: incondizionata. Una coppia in cui esiste fiducia è equilibrata, non conosce meccanismi di controllo e vige la completa libertà con regole stabilite di comune accordo.
  • Onestà: la possibilità di esprimersi in modo autentico all’interno della relazione rispettando i propri desideri, aspirazioni e bisogni senza ledere i quelli del partner.
  • Sostegno: andare incontro all’altro, accogliere le sue fragilità ed i suoi limiti senza giudizio alcuno, portando le proprie risorse in supporto, in modo arricchente e gratuito.
  • Identità individuale: l’individuo nutre la coppia e viceversa. La coppia non è un tiranno che “concede” di fare qualcosa ogni tanto, di prendersi un po’ di tregue dalla dedizione a essa, ma il terreno che permette ai due di continuare a coltivarsi e crescere anche individualmente.
  • Comunicazione: comunicare efficacemente permette di costruire un ponte e una costante apertura verso l’altro. Non è possibile comprendersi senza comunicare.
  • Intimità: presenza nella coppia di un rapporto veramente intimo, nel quale è possibile spogliarsi dinanzi all’altro, fiduciosi nella possibilità di essere accolti e compresi.

Quante altre caratteristiche potremmo inserire: lealtà, stima, assenza di giudizio, tolleranza, empatia, collaborazione, confronto, sincerità così come capacità di fare rinunce e scendere a compromessi. Infinite caratteristiche che nel corso della relazione divengono parimenti protagoniste per dare forza alla fase specifica del cambiamento in atto.

Cambiamento in atto, si, perché quando parliamo di Amore Sano, parliamo di un processo di crescita costante, con molteplici sotto-processi. Una crescita che avrà luogo nella coppia se tra i due protagonisti esiste un legame solido, autentico, felice, ma che avverrà anche in modo individuale nelle persone che formano la coppia stessa.

A cura della Dott.ssa Bruna Galli

Scarica il nostro pdf per scoprire come gestire una relazione in balia della gelosia patologica e sappi che in caso di difficoltà i nostri professionisti sono pronti ad aiutarti in ogni momento!

Continua a leggere